Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Showcase


Channel Catalog


Channel Description:

Testata editoriale ad assetto variabile

older | 1 | (Page 2) | 3 | newer

    0 0

    Durante il secondo mandato della Presidenza Obama l’America Latina è finita sotto i riflettori come elemento portante di un “emisfero occidentale‘ integrato e autosufficiente in materia energetica. Grazie soprattutto alle immense riserve petrolifere del Venezuela, al potenziale dei giacimenti pre-salt nell’offshore brasiliano e alle prospettive non convenzionali in Argentina, l’America Latina avrebbe dovuto contribuire in modo decisivo all’emancipazione energetica del continente americano, trainato dalla rivoluzione shale in atto negli Stati Uniti e dallo sfruttamento delle sabbie bituminose canadesi. Nonostante queste prospettive, il decollo della regione rimane frustrato dalla grande incertezza politica ed economica in alcuni Paesi chiave e dalle tendenze nazionaliste dei principali attori sudamericani, cronicamente restii verso forme di cooperazione energetica. Grandi al bivio Le profonde criticità del Venezuela sono davanti agli occhi di tutti: il più grande Paese al mondo per riserve petrolifere potrebbe dover progressivamente fare i conti con una debaclè molto grave. La produzione giornaliera di poco più di 2 milioni di barili al giorno – in costante declino dal 2014 – non solo non basta a evitare il terzo anno consecutivo di recessione, ma addirittura non garantisce gli approvvigionamenti interni di prodotti petroliferi. In questa situazione, il rischio di una paralisi del settore petrolifero venezuelano non [...]

    0 0

    Le energie rinnovabili guadagnano terreno e generano risparmio. Lo dicono i numeri: a dicembre dello scorso anno nel mondo erano installati 2.017 gigawatt di energia rinnovabile e pulita, dei quali ben 161 gigawatt di potenza installata nel solo 2016. A tirare la volata il solare fotovoltaico: lo scorso anno nel mondo sono stati installati più di 75 gigawatt di energia fotovoltaica, in pratica, 31 pannelli solari ogni ora. Un ritmo davvero impressionante che ha fatto vivere al fotovoltaico un’impennata del 47%, raggiungendo il totale di 303 gigawatt di potenza installata a livello mondiale. Così, per il quarto anno consecutivo, gli investimenti nelle moderne energie rinnovabili, energia idroelettrica compresa, sono stati circa il doppio di quelli nei fossili, toccando quota 249,8 miliardi di dollari. Lo dice l’ultimo rapporto annuale di REN21, ovvero dell’organizzazione istituita dalla Nazioni Unite per incentivare le rinnovabili e che unisce sotto il proprio ombrello organizzazioni internazionali, governi, associazioni del settore e Ong. Energia rinnovabile: piace e conviene da un punto di vista economico – Come riporta il Renewables 2017 Global Status Report a partire dal 2015, l’energia rinnovabile e pulita ha soddisfatto il 19,3% del fabbisogno a livello mondiale. Attenzione all’ambiente? Anche, ma non solo. Dietro al sempre [...]

    0 0

    La Russia non è soltanto al centro di uno scontro politico-istituzionale tra il Congresso e la Casa Bianca, ma rischia di diventare motivo di forti divergenze tra le due sponde dell’ Atlantico. Il nuovo regime sanzionatorio proposto dal Senato, infatti, estende e inasprisce l’azione americana nei confronti del settore energetico russo. Ma a farne le spese, oltre a Mosca, potrebbe essere anche la sicurezza energetica europea, a testimonianza di un progressivo disallineamento delle priorità strategiche di Bruxelles e Washington in campo energetico (e climatico). La lotta tra il Congresso e la Casa Bianca Lo scorso 27 luglio il Senato americano ha deciso di incalzare il Presidente Donald Trump approvando un progetto di legge che pone nelle mani del Congresso il potere di contrastare atteggiamenti aggressivi di stati terzi, tra cui la Russia. L’atto – introdotto da un’alleanza bipartisan – ha l’obiettivo di scongiurare qualsiasi tipo di ravvicinamento tra la Casa Bianca e il Cremlino, accentrando nelle mani dell’organo legislativo il potere imporre sanzioni alla Russia e, di fatto, limitando il ruolo del Presidente (che, comunque, può sempre porre il proprio veto sul testo), considerato troppo morbido nelle sue relazioni con Mosca. La nuova legge prevede ulteriori e più pesanti sanzioni [...]

    0 0

    Il sostegno economico cinese alla Corea del Nord risale agli albori della guerra di Corea (1950-1953). A partire dal 2005 le esportazioni della Cina verso il Paese sono cresciute in modo significativo e i coreani parlano [...]

    0 0

    L’inizio del 2017 ha dato incoraggianti segnali di ripresa per il settore petrolifero, confermati da un numero crescente di transazioni e acquisizioni per un totale di quasi 140 miliardi di dollari nella prima metà dell’anno. [...]

    0 0

    L’universo energetico è inesorabilmente interconnesso. Da questa premessa è partita la presentazione di Fatih Birol, Executive Director della IEA, l’International Energy Agency, del World Energy Outlook 2017. Parlando nel quartier generale di Eni a Roma, [...]

    0 0

    Quando si parla di energia, la Norvegia non è mai banale. Basti pensare che il primo paese europeo per riserve, produzione ed esportazioni di idrocarburi ha un mix di generazione elettrica basato quasi esclusivamente, il [...]

    0 0

    Il 2017 si è rivelato un anno nero per l’ambiente. Secondo le stime di Sigma, la società di ricerche e studi controllata dal gigante delle assicurazioni Swiss Re, quest’anno i disastri ambientali hanno causato danni [...]

    0 0

    Nel 2049 ricorrerà il centesimo anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Cinese. Ma il 2049 è anche l’anno in cui, secondo il presidente Xi Jinping, la Cina diventerà una “nazione completamente sviluppata”. Almeno questo è [...]

    0 0

    Il nuovo Diesel Plus è un successo della ricerca italiana. Sviluppato dal Gruppo Eni nella bioraffineria di Venezia, grazie al 15% di componente green rinnovabile riduce l’impatto ambientale e i consumi fino al 4% rispetto al diesel [...]

    0 0

    Birò è un’auto elettrica innovativa, il primo personal Commuter a 4 ruote con batteria estraibile. Prodotto dalla italiana Estrima, grazie alle sue dimensioni compatte può girare agilmente nel traffico urbano, accedere liberamente nelle zone a traffico limitato, parcheggiare nello [...]

    0 0

    Alla luce delle peculiari posizioni del Presidente americano Donald Trump sull’attuazione dell’Accordo di Parigi, una nuova singolare alleanza globale sembra aver ormai preso forma. L’Unione europea, first mover delle politiche globali per la lotta al [...]

    0 0

    L’Internet dell’Energia esiste ormai da molti anni ma molti non lo concepiscono come tale. Quando una nave di ricerca invia un sonogramma tramite Internet agli uffici di una compagnia di trivellazione con sede a Houston [...]

    0 0

    Il Gruppo Eni è costantemente a caccia di nuove riserve di idrocarburi e sta utilizzando Big Data e super computer in modo massiccio. Sta cercando nelle acque egiziane intorno al giacimento super-giant di gas Zohr, [...]

    0 0

    La recente visita del Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e dell’Alto Rappresentante Federica Mogherini nell’abito del Western Balkans Tour ha (ri)acceso i riflettori sull’ultimo angolo di continente ancora esterno al processo di integrazione europea. Quei [...]

    0 0

    Lo scorso 4 aprile si sono incontrati ad Ankara il presidente russo, Vladimir Putin, e i suoi omologhi iraniano, Hassan Rouhani, e turco, Recep Tayyip Erdogan. Al centro dei colloqui tra i tre leader c’è [...]

    0 0

    L’elezione di Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti ha portato la politica estera americana in parziale rotta di collisione con quelle che sono le priorità e gli interessi europei sullo scacchiere globale. Tra le [...]

    0 0

    Il rapido mutamento del panorama energetico ha vaste implicazioni per le industrie energetiche di tutto il mondo e per i suoi protagonisti, tra cui le compagnie petrolifere e i paesi esportatori di petrolio. Nonostante la [...]

    0 0

    I tentativi sempre più crudi dell’industria petrolifera ed automobilistica di diffondere disinformazione sui veicoli elettrici sono un tentativo di proteggere un modello di business sempre più riconosciuto ogni giorno come dannoso per il pianeta e [...]

    0 0

    Dopo decenni di stallo e negoziati fallimentari, il 12 agosto ad Aktau, in Kazakistan, i cinque stati rivieraschi del Mar Caspio – Azerbaijan, Iran, Kazakistan, Russia e Turkmenistan – hanno raggiunto uno storico accordo (seppur [...]

older | 1 | (Page 2) | 3 | newer